Principi Non Energetici

. Postato in Easy Food

Come abbiamo visto in precedenza, esistono costituenti degli alimenti che, pur non apportando calorie, sono tuttavia indispensabili all’organismo: acqua, vitamine, sali minerali.

 Acqua 

L’acqua è il costituente fondamentale di tutti gli esseri viventi; nell’organismo umano adulto è presente in quantità pari al 70% del peso corporeo, nel neonato raggiunge il 75% e più. La maggior parte dell’acqua viene introdotta con le bevande, la frutta e la verdura, una piccola quantità si forma nelle reazioni metaboliche del nostro corpo. 

L’acqua ha un ruolo importante nell’assorbimento del cibo, nella circolazione del sangue, nella eliminazione dei tossici organici (urine e feci). L’organismo elimina l’acqua attraverso l’urina, il sudore, le feci, i polmoni, la pelle. La temperatura del corpo viene regolata dall’acqua. La sua assunzione è controllata dallo stimolo della sete, che è bene sempre prevenire.

tab2Vitamine

Il loro nome ne sottolinea l’importanza per la sopravvivenza: VIT-AMINA= amina della vita.

Esse infatti aiutano il metabolismo delle cellule e favoriscono la crescita e lo sviluppo.

La loro mancanza provoca gravi malattie: rachitismo, scorbuto, pellagra, beri-beri, presenti non solo nella nostra storia recente come ricordo, ma anche come attualità in molti paesi sottosviluppati.

Le vitamine vengono identificate in genere con lettere dell’alfabeto.

Pur essendo tutte indispensabili, per il Donatore di sangue acquistano un significato particolare le vitamine B12, K e l’Acido Folico. 

tab3Sali minerali 

Nell’organismo umano vi sono molti minerali, alcuni presenti in discreta quantità, altri solamente come traccia. Alcuni svolgono la loro azione da soli, altri insieme alle proteine, ai grassi ed alle vitamine.

Un’alimentazione variata soddisfa il fabbisogno giornaliero. I più importanti sono: ferro, sodio, potassio, cloro, calcio, fosforo, iodio. Il ferro è un elemento indispensabile. La maggior parte del ferro corporeo è racchiusa nei globuli rossi, dove funziona da “ intrappolatore di ossigeno” . È pertanto un elemento indispensabile per la costruzione del sangue ed è importante che l’organismo disponga anche di adeguati depositi. 

Per le donne anche attraverso il dosaggio della ferritina. Il ferro nell’organismo viene “ riciclato ” a mano a mano che si rende disponibile con la distruzione dei globuli rossi che hanno compiuto il loro ciclo biologico. Tuttavia variabili quantità di ferro abbandonano l’organismo attraverso le urine, il sudore e con il rinnovo degli elementi cellulari della pelle e dell’intestino; per le donne attraverso il ciclo mestruale e le gravidanze.

La donazione di sangue è un’altra via attraverso la quale viene perso del ferro. È indispensabile compensare tutte queste perdite di ferro. Gli alimenti dai quali è più facile estrarre ferro utilizzabile sono: carne, fegato, uova, pesce e, in misura minore, legumi e fichi.

Banner

Copyright © 2013 www.avistropea.it - by: cfInformatica
Via Campo di Sotto c/o Ospedale civile - Tel. +39.0000.000000
CF: 96018900793 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.