Principi Energetici

. Postato in Easy Food

Dei cibi introdotti, quindi, l’organismo utilizza elementi semplici, alcuni dei quali a significato energetico.

Un etto di pane comune, ad esempio, viene trasformato in:

  • acqua: 0
  • zuccheri: 235,6 Kilocalorie per grammo.
  • grassi: 4,5 Kilocalorie per grammo
  • proteine: 32,4 Kilocalorie per grammo.
  • sali: 0
  • fibre: 0
  • totale: 272,5 Kilocalorie per grammo.

Da quanto sopra riportato è evidente che il “potere carburante del nostro motore” deriva dalla presenza negli alimenti di zuccheri, grassi e proteine.

Zuccheri

Quando si parla di zucchero non si intende soltanto quello dolce da cucina (saccarosio) ma un gruppo più vasto di sostanze, di origine soprattutto vegetale: legumi (come fagioli e piselli) ed i cereali (come pane, pasta, polenta, riso) contengono amido, la frutta contiene fruttosio.

Anche le sostanze di origine animale come il latte ne contengono una discreta quantità (lattosio). Gli zuccheri forniscono all’organismo energia in tempi brevi, la maggior parte di quella richiesta per il lavoro quotidiano e per tutte le funzioni vitali, quali ad esempio il movimento del cuore, dei muscoli, dei polmoni.

Il cervello si mantiene attivo grazie ad uno zucchero semplice detto glucosio. Il livello degli zuccheri presenti nell’organismo del donatore di sangue viene periodicamente controllato attraverso il dosaggio della Glicemia. Un livello eccessivo di zuccheri nel sangue può causare una malattia denominata Diabete.

Proteine 

La loro funzione biologica prevalente è plastica, cioè sono destinate ad essere parte integrante di cellule, di tessuti, di molecole attive come quelle della coagulazione. Ciascuna proteina è costituita da una catena di unità più elementari de tte aminoacidi: se ne conoscono circa 20 tipi diversi.

Alcuni di questi non possono essere formati nell’organismo ed è assolutamente indispensabile introdurli con la dieta: sono gli amminoacidi essenziali. Le proteine sono diffuse nel mondo animale (nella carne, uova, latte, formaggi, ecc...) ed in quello vegetale (in particolare cereali e legumi). Il loro contenu to calorico è equivalente a quello degli zuccheri ma l’organismo le utilizza a scopo energetico solo in casi estremi (malattie, malnutrizione).

 Il loro apporto ottimale è dato dalle proteine di origine animale (es. carne) in quanto esse soddisfano i bisogni quotidiani di aminoacidi con quantità più ridotte di alimento.

Banner

Copyright © 2013 www.avistropea.it - by: cfInformatica
Via Campo di Sotto c/o Ospedale civile - Tel. +39.0000.000000
CF: 96018900793 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.